MORTO GARRY SHANDLING, GENIO DELLA COMMEDIA USA

Aveva 66 anni. Da Sanford and Son a Captain America: The Winter Soldier, 40 anni sempre sulla breccia.

Garry Shandling, attore e comico americano è morto a Los Angeles colpito da un infarto nella giornata di giovedì 24 marzo.

The Larry Sanders Show (HBO) 1992-1998: Garry Shandling nei panni di Larry Sanders.

Nato nel 1949 a Chicago, ha iniziato la sua carriera come sceneggiatore di sit-com mitiche come Sanford and Son e I ragazzi del sabato sera (“Welcome Back, Kotter”, che vedeva l’esordio di John Travolta nei panni di Vinnie Barbarino).

Nel 1981 Johnny Carson, icona della tv USA, lo chiama come stand-up comedian del suo show. Cinque anni dopo esordisce con un suo show, It’s Garry Shandling’s Show, andato avanti per quattro anni e oltre 70 episodi. Nel 1992 è la volta di un altro suo show di grande successo, The Larry Sanders Show, in cui interpreta un presentatore nevrotico. Il pubblico lo seguirà devotamente per sei stagioni, e gli farà vincere anche un Emmy come autore.

In TV lo ricordiamo anche in un episodio cult di X-Files (“Hollywood AD”, episodio 19, stagione 7), scritto e diretto dalla star della serie, David Duchovny, grande amico di Shandling. In quell’episodio il comico interpretava se stesso, chiamato per interpretare Fox Mulder al cinema.

Vera icona della comicità made in USA, Shandling è stato anche presentatore per ben tre volte dei Grammy e due volte ha presentato gli Emmy.

Al cinema la sua faccia di gomma ha fatto capolino in tantissimi film, da Agenzia Salvagente con Steve Martin, alla commedia fantascientifica Da che pianeta vieni? di Mike Nichols, fino ai ruoli da villain (vagamente surreale) in Iron Man 2 e Captain America: The Winter Soldier.

Author: Redazione

Share This Post On