ABSOLUTELY FABULOUS: IL FILM

 

ABSOLUTELY FABULOUS: IL FILM

Regia: Mandie Fletcher. Con: Jennifer Saunders, Joanna Lumley. Genere: Commedia.  Durata: 91 min. Nazione, anno:  Gran Bretagna, USA 2016. Uscita: 16 febbraio 2017.

ABSOLUTELY FABULOUS: IL FILM

ABSOLUTELY FABULOUS: IL FILM – SINOSSI
Patsy Stone e Edina Moonson sono amiche per la pelle da tempo immisurabile. Ciò a cui tengono di più al mondo è negare la propria età, il peso e il loro essere ormai fuori luogo. Eddy è proprietaria di un’agenzia di pubbliche relazioni a cui sono rimaste solo due clienti e una marca di Vodka. Patsy è un’ex modella e attrice di film dubbi: entrambe cercano di restare attaccate con le unghie al mondo della moda, ma ritornano improvvisamente sulla ribalta quando Edina fa cadere Kate Moss nel Tamigi, e la super modella non riemerge. Ricercate dalla polizia, odiate dal mondo intero, fuggono a Cannes con in mente un piano per cavarsela, improbabile quanto loro.

ABSOLUTELY FABULOUS: IL FILM – RECENSIONE
Absolutely Fabulous
riprende trama e personaggi dell’omonima sitcom inglese il cui successo fu talmente irrefrenabile in Gran Bretagna che la sigla fu cantata addirittura dai Pet Shop Boys ( l’equivalente british dei nostri fratelli Righera), che pur essendo un gruppo POP non facilmente si concedevano a operazioni commerciali. In Italia, la serie è andata in onda tra il 2003 e il 2004 su Canal Jimmy (in lingua originale), e poi replicata sui vari Paramonth Channel e SKY.
Il film riprende più o meno il punto in cui termina la sitcom, di cui è fondamentalmente un episodio lungo. Tutto sommato le battute e le gag reggono per tutti i 90 minuti del film e se si ha voglia di divertirsi con poco, questa è l’occasione giusta.
https://www.youtube.com/watch?v=YRdUldFHQC4

 

 

 

Raffaele Palumbo

Author: Raffaele Palumbo

Figlio non riconosciuto di Virginia Woolfe e Irvine Welsh, fu concepito nella peggiore toilette della Scozia la notte in cui il Muro di Berlino cadde nel Cielo Sopra Berlino. Ama scippare alle poste, fare l'aperivita fra Corso Como 10 e il Frida, trollare sul web. Dopo aver donato il fegato ai peggiori bar di Caracas si è laureato in Lettere Moderne all'Università Federico II di Kagoshima corrompendo tutti i prof. col frutto dei suoi scippi. Nella vita si occupa di tecnologia e umorismo. È bipolare. Non vede i refuusi.

Share This Post On