ADDIO TONY CURTIS

 

Si spegne a 85 anni una leggenda del cinema americano

Bernard Schwartz, in arte Tony Curtis, si è spento oggi all’età di 85 anni in seguito a una lunga malattia, il triste annuncio è stato confermato dalla figlia, Jamie Lee Curtis, alla tv americana.

Nato a New York il 3 Giugno del 1925 da una povera famiglia di immigrati, Bernard all’età di dieci anni viene affidato alle cure dello Stato insieme ai due fratelli più piccoli. Dopo un’infanzia difficile nel Bronx newyorkese impara presto a contare solo sue forze: decide di cambiare il suo nome in Tony Curtis e lascia New York, terra di lacrime e frustrazione, per inseguire il sogno americano nella sorridente e soleggiata Los Angeles.

Qui Tony muove i primi passi nello showbiz e recita in Whinchester 73, accanto a James Stewart. Ma è il 1959 a rappresentare il punto di svolta della carriera dell’attore della Hollywood d’oro: Billy Wilder lo vuole nel ruolo di simpatico seduttore nella brillante commedia A Qualcuno piace Caldo, dove Tony recita accanto a Marylin Monroe e Jack Lemmon. Insieme all’altro protagonista maschile, interpreta un musicista che per sfuggire ai gangster di Al Capone si veste da donna per entrare in un’orchestra femminile di jazz diretta a Miami. Poi però, per sedurre la più bella componente della band, ovvero Marilyn, si trasforma in un finto miliardario.

Se ne va un altro protagonista della storia del cinema, molto amato anche dal pubblico italiano che lo ricorda con affetto soprattutto per via del ruolo di co-protagonista, accanto a Roger Moore, nella celebre serie televisiva Attenti a quei Due.

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On