AND THE WINNER IS… DEADPOOL

Ancora non sono note le nomination all’Oscar, ma Deadpool se la vuole e se la può giocare.

Tutti pensano che sarà una partita a tre fra Silence di Martin Scorsese, Manchester by the Sea, e il duo ballerino Ryan Gosling & Emma Stone di La La Land forte dei numerosi premi vinti al Golden Globe 2017.  E se fra loro si inserisse un outsider capace di far tremare il culo a tanti cattivoni? In attesa che il 24 gennaio sia resa nota dal Samuel Goldwyn Theater la lista dei nominati per la statuina che solitamente viene apostrofata dai media come “ambita“, qualcuno (Wochit? La 20th Century Fox?) prova a far saltare il banco con Deadpool (che ha ottenuto una candidatura ai PGA, i premi considerati l’anticamera degli Oscar). Il video Deadpool for your consideration  vuole lanciare la nomination del super eroe più gaio di sempre, ed è stato twittato anche dal bel protagonista Ryan Reynolds. Ve lo vedete Deadpool sfilare sul red carpet? Di sicuro la cerimonia finale ne guadagnerà.
Senza dimenticare che di motivi per dargli la statuetta ce ne sono a iosa come 2 nerds, 12 minuti di umiliazione, 7 magici unicorni e le 42 lettere di rifiuto dalla 20th Century Fox. Il resto li trovate nel suguente video.

Author: Raffaele Palumbo

Figlio non riconosciuto di Virginia Woolfe e Irvine Welsh, fu concepito nella peggiore toilette della Scozia la notte in cui il Muro di Berlino cadde nel Cielo Sopra Berlino. Ama scippare alle poste, fare l'aperivita fra Corso Como 10 e il Frida, trollare sul web. Dopo aver donato il fegato ai peggiori bar di Caracas si è laureato in Lettere Moderne all'Università Federico II di Kagoshima corrompendo tutti i prof. col frutto dei suoi scippi. Nella vita si occupa di tecnologia e umorismo. È bipolare. Non vede i refuusi.

Share This Post On