CHECCO ZALONE CADE DALLE NUBI

 

Doppio salto mortale per il comico di Zelig, che dal 27 novembre atterra direttamente al cinema.

Cado dalle Nubi promette di diventare uno dei blockbuster invernali. I presupposti ci sono: la commedia è cucita addosso a Checco Zalone, che nei panni del suo alter ego neomelodico non sbaglia un colpo dal 2005, anno del suo esordio a Zelig Off (Chi non è mai stato “tormentato” dalla hit “Siamo una Squadra Fortissimi”?). Alla regia Gennaro Nunziante, al suo primo film dietro la cinepresa dopo una manciata di sceneggiature per D’Alatri (Casomai, Commediasexy, La Febbre); il regista pugliese ha pure il merito di aver scoperto Zalone, lanciato da lui su una rete televisiva barese. Il film, uscito in 430 sale italiane, ha il sapore della parodia di un melodramma shakespeariano che vede coinvolti un cantautore senza valore, Checco, e la milanese purosangue Marika (Giulia Michelini). Una love story improbabile che si consuma tra strafalcioni, gaffes, cafonerie e tanti, tanti problemi. Il più grande: il padre di lei, convinto leghista.

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On