COVATTA SI FA IN TRENTA

 

Prosegue Trenta, lo show di Giobbe ispirato alla Carta dei Diritti dell’Uomo.

Trenta è il numero di articoli che compongono la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che l’ONU ha adottato a partire dal 1948. E Trenta è anche il nome dello spettacolo che Giobbe Covatta, testimonial dell’AMREF (African Medical and Research Foundation), sta portando in giro per l’Italia. Lo show ruota intorno al documento che afferma i diritti sociali, economici, civili, politici e individuali che dovrebbero essere garantiti a ogni persona. Di conseguenza, la carta condanna torture, violenze e ogni forma di schiavitù, mentre afferma il diritto innegabile di ognuno a potersi legare a un partner nel sacro vincolo del matrimonio, a possedere dei beni privati, a ricevere un’istruzione e ad avere un posto di lavoro fisso.

Giobbe analizza i trenta articoli con sarcasmo e lucidità, portando esempi concreti che evidenziano come questi siano, troppo spesso, parole su un pezzo di carta che non trovano riscontro nella realtà. Lo spettacolo, iniziato in gennaio, proseguirà fino a primavera inoltrata toccando le principali piazze italiane, incluse Napoli, Bologna, Genova, Roma, Milano e Torino. Con Covatta si ride, ma allo stesso tempo si riflette sulle ingiustizie che ancora oggi, nel Ventunesimo secolo, faticano a essere sconfitte.

Per maggiori informazioni visitate http://www.sosiapistoia.it

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On