DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

 

DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

Titolo: Dio esiste e vive a Bruxelles. Regia: Jaco Van Dormael. Interpreti: Pili Groyne, Benoît Poelvoorde, Catherine Deneuve, François Damiens, Yolande Moreau. Genere: commedia. Durata: 113 min. Nazione, anno: Lussemburgo,Francia,Belgio, 2015. Uscita: 26 novembre 2015.

DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES – SINOSSI E RECENSIONE

DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES – SINOSSI

Dio è in carne e ossa, e vive a Bruxelles (pessimo tempismo, pessimo tempismo…). Sulla Terra però, Dio è un vigliacco, con una morale meschina ed è davvero odioso con la sua famiglia. Sua figlia, Ea, si annoia a casa e non sopporta di essere rinchiusa in un piccolo appartamento nell’ordinaria Bruxelles, fino al giorno in cui decide di ribellarsi contro il padre, entrare nel suo computer e far trapelare al mondo intero la data fatale della loro morte. Improvvisamente tutti cominciano a pensare a cosa fare con i giorni, i mesi, e gli anni che hanno ancora a disposizione…

DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES – VI DICIAMO LA NOSTRA

Commedia surreale in cui Jaco Van Dormael pone le basi per affrontare svariate tematiche mica da ridere (…o forse sì?): ” Dio esiste? Si cura di noi? Come ci comporteremmo se sapessimo quanto tempo ci resta da vivere? ”

Nella visione singolare del regista belga, Dio viene interpretato da Benoît Poelvoorde con nervosa, quanto efficace e imprevedibile, immedesimazione. La trama si snoda parafrasando la narrazione dei libri che compongono la Bibbia (Genesi, Esodo, Levitico, etc) in modo ironico ed efficace, senza risparmiare nessuno, JC compreso (Jesus Christ). In conclusione, l’opera di Jaco Van Dormael risulta essere una brillante commedia, niente di più, niente di meno. Il finale della pellicola potrebbe lasciare a bocca asciutta ma le risate compenseranno il tutto. Buona visione e Amen!

 

Riccardo Assi

Author: Riccardo Assi

Share This Post On