FRANCESCO NUTI: SONO ANCORA VIVO

 

Al Festival di Roma verrà proiettato un documentario su di lui, per non dimenticare il grande comico toscano

Nessuno parla più di lui da anni. Dal rovinoso ruzzolone del 2006, di Francesco Nuti non si era nemmeno più rivisto un suo film in tele. In questi giorni il nome del grande comico toscano, eletto in redazione Sagoma ad honorem, ritorna sugli scudi grazie a un’intervista a un settimanale e soprattutto allo spassionato omaggio che il Festival del Cinema di Roma gli dedica nella giornata del 5 novembre.

Francesco Nuti… e Vengo da Lontano è il nome del lungometraggio, realizzato dal documentarista Mario Canale (Marcello a Sweet Life), che verrà proiettato alle 16,30 in sala Petrassi. Al centro c’è la favolosa parabola del comico di Prato, ma anche la paura di perdere il successo, che viene raccontata da alcuni illustri colleghi come Carlo Verdone (Bianco, Rosso e Verdone, Un Sacco Bello) e Giorgio Panariello (I Mostri Oggi, Sharm El Sheikh) e dai registi Giovanni Veronesi e Ferzan Ozpetek. Ma anche dalla viva voce del fratello, della ex compagna, di sceneggiatori, macchinisti e collaboratori e di tutti quelli che hanno lavorato con lui.

Partito dai teatrini di provincia, Nuti è approdato ai Giancattivi con Athina Cenci e Alessandro Benvenuti e poi è arrivato di slancio fino all’Olimpo della commedia italiana con una sequenza incredibile di successi (Casablanca, Tutta Colpa del Paradiso, Caruso Pascoski) fino alla fase discendente, alla bottiglia e alla depressione.

 

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On