WILDER GENE

 

Nome: Jerome
Data di nascita: 11-06-1933
Luogo di nascita: Milwaukee, Winsconsin
Oggi: Scrittore
Curiosità: Il Dr. Frankestein è tra le migliori dieci performance di tutti i tempi secondo i lettori del magazine Premiere

La battuta: SI-PUÒ-FA-RE!

Fa ridere perché:

Può far ridere con tutto e con niente, un’occhiata languida o un tic nervoso. Più i ruoli sono strampalati, più alto è il vortice delle risate: Gene è un dottore che seduce una pecora, un pistolero alcolizzato, l’impiegato che sogna la signora in rosso. Di più: Gene Wilder sarà sempre l’immortale Dr. Frankenstein.

Biografia di Gene Wilder:

Come si legge nella sua splendida autobiografia Gene sceglie come cognome Wilder perché non si vede a recitare l’Amleto come “Jerry Silberman“. Negli anni Sessanta passa a pièce più importanti – come Qualcuno Volò sul Nido del Cuculo con Kirk Douglas – e muove i primi passi sul grande schermo. Il boom arriva nel 1968 con The Producers (da noi rinominato Per Favore, non Toccate le Vecchiette) che gli vale una nomination all’Oscar. La regia è di Mel Brooks, l’amico di una vita, un sodalizio che si cementa con Mezzogiorno e Mezzo di Fuoco (1974) e Frankenstein Junior (1974), l’acme del duo. Nel suo curriculum anche l’oscura contro-favola Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato (1972) nei panni dell’enigmatico impresario dolciario. In Wagons Lits con Omicidi, del 1976, Wilder esordisce in duo con Richard Pryor, insieme al quale sbancherà più volte i botteghini negli anni a seguire. Gene perde prematuramente l’amata moglie Gilda Radner, comedian straordinaria che si spegne nel 1989.

Filmografia Gene Wilder:

  • Instant Karma – voce (2005)
  • Non dirmelo… non ci credo (1991)
  • Bebè mania (1990)
  • Non guardarmi: non ti sento (1989)
  • Luna di miele stregata (1986)
  • La signora in rosso (1984)
  • Hanky Panky – Fuga per due (1982)
  • Nessuno ci può fermare (1980)
  • I seduttori della domenica (1980)
  • Scusi, dov’è il West? (1979)
  • Il più grande amatore del mondo (1977)
  • Wagons lits con omicidi (1976)
  • Il fratello più furbo di Sherlock Holmes (1975)
  • Frankenstein Junior (1974)
  • Il piccolo principe (1974)
  • Mezzogiorno e mezzo di fuoco (1974)
  • Rhinoceros (1974)
  • Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere)   (1972)
  • Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato (1971)
  • Che fortuna avere una cugina nel Bronx (1970)
  • Fate la rivoluzione senza di noi (1970)
  • Per favore, non toccate le vecchiette (1968)
  • Gangster Story (1967)
  • Death of a Salesman (1966)

Tutti i libri di Gene Wilder:

  • Something to Remember You By (2013)
  • What Is This Thing Called Love? (2010; a dicembre 2015 in Italia col titolo Cos’è Questa Cosa Chiamata Amore?, Sagoma Editore)
  • The Woman Who Wouldn’t (2008; in Italia Io, Clara e Cechov, Sagoma Editore)
  • My French Whore (2007; in Italia La Mia Puttana Francese, Una Delicata Storia d’Amore, Sagoma Editore)
  • Kiss Me Like a Stranger: My Search for Love and Art (2005; in Italia: Baciami Come Uno Sconosciuto, Sagoma Editore; intitolato anche Come Lo Feci in edizione economica, Sagoma Editore)
Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On

Trackbacks/Pingbacks

  1. È morto Gene Wilder. Un ricordo privato inedito. - […] Nel pomeriggio avevo finito di tradurre questo brano scritto da Mel Brooks, e dedicato proprio a Gene Wilder, nel…
  2. METTI UNA PARTITA A TENNIS CON GENE WILDER - Sagoma Comedy - […] il suo ritiro dalle scene – la sua ultima comparsata è un cameo in Will & Grace nel 2003…
  3. GENE WILDER - Sagoma Comedy - […] il suo ritiro dalle scene – la sua ultima comparsata è un cameo in Will & Grace nel 2003…