“GHOSTBUSTERS 3”: SI FA?

 

Continua l’infinita telenovela sulle sorti del terzo capitolo di Ghostbusters

Una storia vecchia di mesi, che aveva rischiato di perdere di interesse proprio per i di continui cambi di rotta di produzione e attori. Non si sa ancora niente su ipotetiche date di uscita, ma almeno si è certi (forse) che Bill Murray non ci sarà. L’icona della commedia ha rifiutato l’offerta dopo aver appreso che il regista prescelto per Ghostbusters 3, quell’Harold Ramis già sceneggiatore dei primi due capitoli, nei quali compare anche come attore, si è macchiato della colpa di aver girato Anno Uno, giudicato dagli amici di Murray che gliene hanno parlato, “una delle cose peggiori che avessero mai visto nella loro vita”. 

Ma la produzione non molla, e non si fa abbattere dai commenti fin troppo schietti dell’attore. Se il Peter Venkman originale non è disponibile, gli sceneggiatori pongono rimedio costruendo le vicende intorno alla figura del figlio ventunenne di Venkman, che si rivela essere il bimbo avuto da Dana Barrett.

L’idea è stata sottoposta a Rick Moranis e Sigourney Weaver. Ora non resta che sperare che ai due non sia troppo dispiaciuto Anno Uno.

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On