GHOSTBUSTERS RITORNA NEL 2016

Tenetevi pronti: il reboot di Ghostbusters uscirà il 15 luglio 2016.

357006-ghostbusters-crop

Ecco il nuovo team di acchiappafantasmi

Dopo esserci chiesti quali necessità abbia avuto la Sony a produrre un riavvio di una saga da molti definita “intoccabile” o almeno “irripetibile” – almeno in carne ed ossa, mentre sui fumetti, nei cartoni animati e nei videogame il franchise può essere stravolto – abbiamo capito che dobbiamo solo aspettare il primo trailer o il film stesso per poter gridare alla lesa maestà oppure uscire dalla sala contenti e rassicurati. Dopo 31 anni dal primo film e 26 dal secondo, i Ghostbusters sono finalmente liberi di tornare all’azione e divertirci nella loro lotta contro i fantasmi. Ma chi chiameremo questa volta? Ray Stantz? Peter Venkman? Egon Spengler? Nessuno di loro, anche perché Egon, buonanima, è passato a miglior vita nel febbraio dell’anno scorso. E vuoi perché la fase di scrittura del possibile sequel, il Ghostbusters 3 che non si realizzerà più, è andata per le lunghe, vuoi perché il dottor Venkman ha sempre detto di no, la Sony ha gettato nella spazzatura il lavoro di ben quattro sceneggiatori – inclusi Dan Aykroyd e Harold Ramis – e un anno fa ha incaricato il regista Paul Feig di scrivere e girare un nuovo film di Ghostbusters ma con un cast più accattivante, giovane, e siccome la saga originale è intoccabile, ha deciso per il reboot, come abbiamo visto un genere che a Hollywood non sempre funziona (vedi il flop dei Fantastici 4), tanto che i fan al momento non ci stanno.

Qualche ragione ce l’hanno: troppe volte il progetto con il cast originale è stato annunciato e poi posticipato, e il tira e molla con Bill Murray alla fine ha stancato la stessa Sony che, come si legge in una delle e-mail rivelate dall’attacco hacker dell’anno scorso, stava quasi pensando di fargli causa. Addio Ghostbusters 3 – nonostante alcune testate giornalistiche soprattutto italiane continuino ad usare questo titolo – ed ecco il nuovo Ghostbusters. Siccome Feig è un esperto di film con attrici, ha pensato bene di creare un team di acchiappafantasmi tutto al femminile. L’idea è un po’ anni ’80 ma forse potrà riuscire bene?

ghostbusters-blog

Il cast originale del 1984

Le riprese sono iniziate lo scorso 18 giugno a Boston, e Paul Feig ha raccolto quattro professioniste della comicità: Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon e Leslie Jones sono le nuove acchiappafantasmi che dovranno salvare il mondo da una invasione di fenomeni paranormali. Da quando il primo ciak è stato battuto sono molte le notizie trapelate dal set, fra molte foto ufficiali e non, scatenando curiosità e polemiche specie nel nuovo equipaggiamento e nella macchina: la nuova Ecto-1 è sempre una Cadillac, ma della metà degli anni Ottanta, tenendo fede alla tradizione del primo film che mostrava una ex ambulanza della Cadillac del 1959, mentre le uniformi sono sempre tute uniche ma con una banda arancione e gialla, e lo zaino protonico è totalmente differente dal vecchio proton pack del 1984.

Al momento non ci sono teaser o trailer a darci una vaga idea di come sarà questo Ghostbusters del terzo millennio, ma sappiamo che avrà un cast d’eccezione: Chris Hemsworth (meglio noto come Thor nei film della Marvel) è il centralinista, Andy Garcia il Sindaco di New York, Michael K. Williams un uomo governativo, ma sono i cammei a scatenare la nostra curiosità. Dan Aykroyd e Bill Murray hanno già girato le loro brave partecipazioni straordinarie ma non nei ruoli che tutti avrebbero voluto che interpretassero: sono rispettivamente un tassista che ha paura dei fantasmi e un uomo che smaschera impostori e pensiamo anche storie di spiriti.

nu

Le nuove uniformi del 2016

Mancherebbero all’appello il quarto ghostbuster, Ernie Hudson, Sigourney Weaver (Dana Barrett), Rick Moranis (il timido Louis) e Annie Potts (Janine). Il regista Ivan Reitman è invece produttore del film di Feig e recentemente ha smentito le voci di un altro reboot di Ghostbusters, stavolta senza donne e con la probabilità della regia dei Fratelli Russo: è evidente voglia tenere l’attenzione sul film in produzione, ma ciò nonostante lo sceneggiatore Drew Pearce (che recentemente ha firmato il copione del quinto Mission Impossible) ha affermato di aver finito la prima bozza di una “bibbia” (in gergo cinematografico, il riepilogo di un storia, il cast ideale, la descrizione dei personaggi di un film ancora da scrivere) e di averla consegnata alla Sony. Forse, per il 2017 o giù di lì, se un fantasma ci fluttua sopra il nostro letto sapremo chi dobbiamo chiamare..

Share This Post On