GRASSE RISATE IN QUEL DEL TRENTINO

 

Dal 24 luglio al 31 agosto le Valli Giudicarie (TN) sono state invase da una fragorosa risata

Andare in vacanza in montagna è bello, sì. Ma, diciamoci la verità, dopo qualche giorno che si è lì a camminare per sentieri, abbronzarsi al lago e bere grappe con gli amici un po’ di noia è inevitabile. Allora una iniziativa come la settimana dedicata alla comicità del Festival L’Arte dell’Incontro cade proprio a fagiolo. Da sabato 24 luglio fino a sabato 31, le Valli Giudicarie (TN) sono state teatro, oltre che di un atelier gratuito dedicato al teatro comico, di una serie di spettacoli in location mozzafiato: prendete ad esempio una suggestiva piazzetta circondata da una serie di ristorantini caratteristici e una vista sullo splendido lago di Molveno, aggiungeteci un Andrea Brambilla in piena forma e avrete una vaga idea di quello che vi siete persi. Dalla genesi della mitologica coppia Gaspare e Zuzzurro fino ai motivi per cui è conveniente lasciare l’Italia, l’artista ha proposto uno spettacolo attuale e d’impatto, divertendo senza bisogno di indossare un impermeabile o pettinare i capelli con la dinamite. Anche Diego Parassole e il suo One Man Shock hanno deliziato i numerosi turisti capitati a Molveno con un mix di gag celebri e una buona dose di improvvisazione. Ad Alberto Patrucco, con i suoi toni cupi e la sua voce cavernosa, è toccata invece una location cucita su misura: il Castel Romano di Pieve di Bono. Due ore di spettacolo fra musica e teatro comico fra le rovine di un antico castello. Luci preparate ad hoc, atmosfera irripetibile e il carisma di Patrucco.
L’anno prossimo, sapete già dove andare in vacanza.

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On