ISIS RIDICOLIZZATA: ECCO I COMICI PIÙ EROICI

Quando si parla di satira “con le palle” si guarda subito agli USA e ai vari Doug Stanhope o Bill Burr. Ma forse è ora di guardare dalla parte opposta del Globo a chi oggi attacca a suon di risate l’ISIS, che notoriamente non scherza…

In un recente articolo pubblicato sul Daily Beast  intitolato significativamente “Middle East Goes Monty Python on ISIS” il comico veterano e scrittore Dean Obeidallah ci porta a conoscenza del fenomeno della crescente fama di comici che su Internet o sulla televisione irachena amano scherzare col fuoco, sfottendo l’ISIS, ben sapendo che se mai l’ISIS, il fin troppo mediaticamente esposto gruppo fondamentalista musulmano di stanza in Iraq, li scovasse, non li tratterebbe certo coi guanti bianchi. La condanna a morte è implicita, in questi casi.

“Non c’è dubbio che questi comici verrebbero uccisi se catturati dagli uomini di ISIS. All’ISIS non piace essere ridicolizzata, vuole essere temuta,” scrive Obeidallah. “Appena pochi mesi fa, ISIS ha minacciato di tagliare la lingua a chiunque avesse fatto riferimento a loro come “Daesh”, che è l’acronimo arabo di ISIS. E perché? Perché ISIS ha appreso che molti arabi usano questo termine come un insulto, perché “Daesh” in arabo significa anche “un bigotto che impone la sua visione agli altri”.

Qui di seguito alcune parodie attualmente in onda sulla televisione irachena.

Author: Redazione

Share This Post On