KEVIN KLINE DIVENTA GIGOLÒ

 

Kline torna alla commedia con The Extra Man, tratto dal romanzo di Ames

Un po’ invecchiato e ingrigito – il tempo passa per tutti – eppure sempre dall’aria elegante e raffinata, Kevin Kline, l’attore più british degli USA, sta per tornare al cinema in un ruolo che si prospetta tra i più divertenti della sua carriera. 

Dopo l’esilarante interpretazione del professore omosex Howard Brackett di In&Out (la sequenza in cui danza sulle note di I Will Survive è irresistibile!), di Otto West, il tedesco appassionato di Nietzsche in Un Pesce di Nome Wanda, interpretazione che gli è valsa un Oscar, e dell’indimenticabile Guy Noir in Radio America, ora Kline vestirà i panni di un ex commediografo fallito riciclatosi per necessità gigolò di danarose vecchiette, il quale s’imbatterà nel giovane Louis Ives (Paul Dano), aspirante scrittore impacciato negli affari di cuore.

The Extra Man diretto dalla coppia Shari Sprinter Barman e Robert Pulcini (Diario di una Tata) è una trasposizione del romanzo omonimo di Jonathan Ames, autore anche della sceneggiatura. Nel cast oltre a Kline e Dano (ve lo ricordate? È il ragazzo muto per protesta in Little Miss Sunshine) anche la signora Cruise, Katie Holmes, e John C. Reilly (Aiuto Vampiro). 

Negli USA uscirà il 30 luglio. Una release italiana ancora non c’è.

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On