L’EFFETTO ACQUATICO

 

L’EFFETTO ACQUATICO

Regia:  Sólveig Anspach Con: Florence Loiret Caille, Samir Guesmi, Didda Jonsdottir, Philippe Rebbot, Olivia Cote , Bouli Lannerse. Genere: Commedia Sentimentale,  Durata:  95 min. Nazione, anno:  Francia – Islanda 2016. Uscita: 1 settembre 2016.

L’EFFETTO ACQUATICO

L’EFFETTO ACQUATICO – SINOSSI
effetto acquatico boxSamir, un operatore di gru quarantenne, alto e allampanato di Montreuil, nella periferia di Parigi, si innamora di Agathe. Quando scopre che Agathe è un’istruttrice di nuoto presso una piscina locale e, non riuscendo a concepire un piano più astuto, Samir decide di prendere lezioni di nuoto da lei, anche se sa già nuotare alla perfezione. Le sue bugie reggeranno solo per tre lezioni, e Agathe non sopporta i bugiardi. La verità viene a galla e Agathe si infuria con lui. Ma la storia non finisce qui. Agathe parte per l’Islanda per un viaggio di lavoro, mettendo un oceano tra lei e Samir, ma non ha fatto i conti con i suoi sentimenti e la sua testardaggine.

L’EFFETTO ACQUATICO – RECENSIONE
Film divertente e romantico in un modo così buffo da ricordare i film di Kaurismaki, L’Effetto Acquatico è una tenera commedia di Sólveig Anspach, autrice leggiadra e fluida, come l’acqua in cui ambienta questo film, che purtroppo è scomparsa un anno fa a causa di un tumore alla mammella.
Un film dove l’amore si apre nel chiuso di una piscina e diventa infinito nella vaporosa e acquea terra d’Islanda, in cui la protagonista si rifugia dopo aver scoperto l’amore di Samir. Un film ricco di personaggi bizzarri e divertenti, che declina l’amore sotto varie forme fino a renderlo uno dei sentimenti più inafferrabili. Film perfetto per cuori teneri e sofisticati.

 

Raffaele Palumbo

Author: Raffaele Palumbo

Figlio non riconosciuto di Virginia Woolfe e Irvine Welsh, fu concepito nella peggiore toilette della Scozia la notte in cui il Muro di Berlino cadde nel Cielo Sopra Berlino. Ama scippare alle poste, fare l'aperivita fra Corso Como 10 e il Frida, trollare sul web. Dopo aver donato il fegato ai peggiori bar di Caracas si è laureato in Lettere Moderne all'Università Federico II di Kagoshima corrompendo tutti i prof. col frutto dei suoi scippi. Nella vita si occupa di tecnologia e umorismo. È bipolare. Non vede i refuusi.

Share This Post On