LIVORNO HA IL SENSO DEL RIDICOLO

Al via il 25 settembre la prima edizione del festival dedicato alla risata: una specie di safari – a detta degli organizzatori – dove gli animali esotici da fotografare siamo noi!

Avete impegni questo fine settimana? Allora è il caso di rimandarli e organizzarsi per una gita a Livorno. Qui, nella città del Vernacoliere, infatti, proprio venerdì 25 si inaugura la prima edizione del festival dedicata a umorismo, comicità e satira: Il Senso del Ridicolo.

E sarà proprio come ve lo aspettate: una tre giorni in cui si alterneranno personaggi imperdibili e fra monologhi, letture, spettacoli e dibattiti ci sarà davvero da divertirsi. Non una passerella pura e semplice, ma un evento che vuole andare alle radici antropologiche del ridere, perché “l’uomo è l’animale che ride e il riso rinsalda il gruppo, lo unisce, è la forza rigenerante in cui si sente l’eco del gioco, del piacere infantile”. Per tre giorni, nelle varie location sparse per la città, un nutrito gruppo di autori, saggisti e giornalisti si interrogheranno sul significato e sulla straordinaria funzione illuminante dell’umorismo, della comicità e della satira. “Sarà una specie di safari – raccontano gli organizzatori – dove gli animali esotici da fotografare e conoscere siamo noi stessi”.

il senso del ridicolo - livorno
L’evento di apertura, nel cuore del centro storico, in piazza del Luogo Pio, avrà come protagonista Maurizio Bettini, che svilupperà il tema “Ridere degli dèi”. Si proseguirà con Francesco Piccolo e Alessandro Bergonzoni. Altri nomi di assoluto rilievo che animeranno il festival diretto da Stefano Bartezzaghi nelle giornate successive sono Carlo Freccero, Annalena Benini, Marianna Mancuso, Francesco M. Cataluccio, Gioele Dix, Sara Chiappori ed Enrico Mentana.

Una chicca per gli appassionati sono le locandine de “Il Vernacoliere” che faranno bella mostra di sé nella sala della Canaviglia dentro la Fortezza Vecchia: “Il Vernacoliere. Ridere è libertà”, questo il titolo dell’esposizione che vede 400 locandine dal 1982 ad oggi, a cui si affianca la produzione di 40 locandine che la rivista avrebbe realizzato se fosse stata fondata nel 1945.

senso del ridicolo - vernacoliere

Scoprite tutto il programma su: http://ilsensodelridicolo.it/

Author: Laura Bosisio

Share This Post On