MATRIMONI E ALTRI DISASTRI

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On
Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On
 

Ancora loro. Margherita Buy e Luciana Littizzetto amiche con problemi di cuore.

Una via l’altra. Dopo Genitori & Figli – Agitare Bene Prima dell’Uso, Margherita Buy e Luciana Littizzetto, sono in pista con una nuova commedia. Il prossimo 23 aprile arriva in sala Matrimoni e Altri Disastri, film brillante diretto da Nina di Majo, già vincitrice nel 2003 del Premio Sacher d’Oro con Spalle al Muro. Il cast include anche Fabio Volo e Francesca Inaudi, e la trama appare piuttosto lineare: Nanà (la Buy) è una quarantenne single ormai da troppo tempo che vive col suo gatto e gestisce una libreria con la svampitissima amica Benedetta (la Littizzetto). Il matrimonio di sua sorella con l’arrampicatore sociale Alessandro (Fabio Volo) cambierà ogni cosa.

La Buy si è dichiarata entusiasta di interpretare un personaggio dalle sfumature meno melodrammatiche e più comiche, merce sempre più rara per una donna. La Lucianina nazionale invece qui ha un ruolo più composto, ma non ha perso il modo di movimentare le acque anche fuori dal set. Di Fabio Volo ha detto: “Ha un potere sull’ormone femminile che dopo anni che lo conosco ancora non mi spiego. Quando le ragazzine sanno che c’è Fabio Volo, arrivano in massa sul set”.

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On