BROOKS MEL

 

Nome: Melvin
Data di nascita: 28-06-1926
Luogo di nascita: Brooklyn
Oggi: Sceneggiatore, regista teatrale
Curiosità: È molto amico di Ezio Greggio, che appare nel suo Dracula: Morto e Contento

La battuta: Tragedia è se mi taglio le dita. Commedia è se, camminando, cadi in una fogna aperta e muori.

Fa ridere perché:

Perché è la quintessenza della caricatura. Lo sguardo stralunato, i capelli scompigliati e le battute dirette e incalzanti fanno di Mel Brooks uno dei grandi nomi della comicità americana. E non importa se stia dietro o davanti la macchina da presa: il suo nome è sempre garanzia di risate.

Biografia di Mel Brooks:

Una risata vi seppellirà. A questo deve aver pensato Mel Brooks, figlio di ebrei di origini russe, trovandosi di fronte a compagni di scuola ben più grossi e aggressivi di lui. Alle prepotenze dei bulli di quartiere contrappone battute comiche, e crescendo affina la sua indole umoristica esibendosi dapprima per i commilitoni al fronte e poi nei locali newyorkesi. Le sue capacità vengono notate nell’ambiente televisivo, e Mel inizia a scrivere battute per attori del calibro di Woody Allen. Risale al 1968 l’esordio sul grande schermo con Per Favore Non Toccate le Vecchiette, primo titolo di un fruttuoso sodalizio con Gene Wilder che porterà commedie immortali come Mezzogiorno e Mezzo di Fuoco (1974) e Frankenstein Junior (1974). Il debutto gli frutta anche un Oscar per la miglior sceneggiatura originale. Parodista per vocazione, Brooks si fa beffe di ogni genere cinematografico, dal thriller di Alta Tensione (1977) alla fantascienza di Balle Spaziali (1987) passando per il cinema muto di L’Ultima Follia di Mel Brooks (1976). Come il grande Hitchock, anche Mel Brooks, quando non è presente nei suoi film come attore, ama apparire con piccoli cameo. E dopo il successo delle pellicole nelle sale, il prolifico artista ripropone i suoi classici in teatro con produzioni sontuose come quella di Frankenstein Junior (2007), costata ben 16 milioni di dollari.

Filmografia di Mel Brooks (come regista):

• Dracula morto e contento (Dracula: Dead and Loving It) (1995)
• Robin Hood – Un uomo in calzamaglia (Robin Hood: Men in Tights) (1993)
• Che vita da cani! (Life Stinks) (1991)
• Balle spaziali (Spaceballs) (1987)
• La pazza storia del mondo (History of the World, Part I) (1981)
• Alta tensione (High Anxiety) (1977)
• L’ultima follia di Mel Brooks (Silent Movie) (1976)
• Frankenstein Junior (Young Frankenstein) (1974)
• Mezzogiorno e mezzo di fuoco (Blazing Saddles) (1974)
• Il mistero delle dodici sedie (The Twelve Chairs) (1970)
• Per favore, non toccate le vecchiette (The Producers) (1968)

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On

Trackbacks/Pingbacks

  1. È morto Gene Wilder. Un ricordo privato inedito. - […] poteva cha accadere oggi. Nel pomeriggio avevo finito di tradurre questo brano scritto da Mel Brooks, e dedicato proprio…
  2. Il ritorno di Mezzogiorno e Mezzo di Fuoco... e di Mel Brooks in libreria! - […] Mel Brooks a questo riguardo ha recentemente rilasciato al cronista di Newsday Daniel Bubbeo un’intervista in cui ha riportato…
  3. Sagoma Comedy » Blog Archive » RETROSPETTIVA CULT SU FOX RETRO - [...] comincia il 6 gennaio con L’ULTIMA FOLLIA DELLA DOMENICA, un mese intero con il cinema di Mel Brooks e  Gene Wilder, due che nel…