MINCHIA CHE SAGOMA: INTERVISTA A MAX PISU

 

Le Sagome intervistano Max Pisu

Max Pisu è molto più del celebre Tarcisio: è un artista poliedrico, abile tanto nell’intrattenere il pubblico televisivo quanto quello teatrale con un umorismo intelligente e mai banale. In concomitanza con l’inizio del nuovo tour teatrale Amnesie, le Sagome lo hanno beccato e torchiato per bene. Lui però se n’è già dimenticato.

D:
Chi è Max Pisu?
R:
Professionalmente parlando, è una persona fortunata che ha la possibilità di fare il lavoro che ama

D: Cosa rappresenta per te la comicità?
R: Credo che la comicità sia quasi impossibile da “spiegare”, non è razionale, è istinto. Per quanto mi riguarda, mi piace esprimermi facendo convivere comicità e sentimento, sempre stando attento che il secondo elemento non indebolisca il primo
 
D: Quale mestiere avresti potuto fare?
R: Odontotecnico, quello per cui ho studiato. Direi che mi è andata meglio così!

D: Il ricordo più bello della tua carriera?
R: La mia prima serata, il debutto ufficiale pagato (25.000 lire!) l’8 giugno 1991 alla Corte dei Miracoli

D: Quello più imbarazzante?
R: Prendere le 25.000 lire della prima serata. Sarei stato disposto io a pagare per esibirmi!

D: Quale superpotere vorresti avere?
R: Senza dubbio poter fare avanti e indietro nel tempo

D: Radio, teatro, televisione e cinema. Hai fatto davvero di tutto. Qual’è la dimensione che preferisci e perchè?
R: Sempre il Teatro o comunque il Live. È da lì che sono partito ed è lì che ho raccolto le più belle soddisfazioni

D: Ti ricordi perchè hai deciso di chiamare il tuo nuovo spettacolo teatrale Amnesie?
R: Aspetta che ci penso… ah, sì, ecco! O forse no? Mah, adesso su due piedi non mi viene in mente…

D: In un’epoca dominata dalla televisione, perchè fare teatro?
R: Perché in questo momento, il mio modo di fare comicità è più adatto ad una dimensione teatrale che alla TV. Solo Zelig potrebbe essere il contenitore giusto in cui potrei esprimermi e in cui mi sentirei in un certo senso protetto

D: Nei panni di uno spettatore, rideresti alle battute di Max Pisu?
R: Sicuramente sì, semplicemente perché in scena porto ciò che fa ridere me per primo. E poi sono simpaticissimo, davvero troppo forte!

D: Come hai intenzione di passare i martedì e mercoledì nelle serate di Champions del prossimo anno?
R: Altra domanda?

D: Fai tu una domanda a noi?
R: Piaciuto lo spettacolo?

D: Per la risposta dovrai attendere la recensione. Nel frattempo porgi ai lettori i saluti di Tarcisio
R: Un saluto a tutti voi da Tarcisio. Minchia che Sagoma!

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On