NERIPOPPINS DI MARCORÈ CONVINCE

 

Neri Marcorè torna in TV e senza la balia. Nessun Fazio e nessuna Dandini nei paraggi. E nessuna imitazione, poca attualità politica, e tanta varietà di stili e di formati. Pure troppa. Ma il risultato convince e diverte. Che si può volere di più? Neripoppins (Rai3, lunedì, ore 22.50) alterna monologhi, canzoni e ospiti in studio con cortometraggi gustosissimi e la ciliegina sulla torta: il mitico Antonio Rezza. Il cast è impreziosito anche dalle presenze di Paola Minaccioni e Giovanni Esposito.

Si tratta di un programma nient’affatto improvvisato e basato molto sulla scrittura. Dimostrazione ne è la lunghissima schiera di autori coinvolti. Il risultato è uno show con numerosi cambi di ritmo e di registro, amabile e dotto, senza essere spocchioso. È insomma capace di attirare l’interesse di un pubblico molto ampio e vario, sia culturalmente che anagraficamente, senza essere banale o, peggio ancora, volgare o insulso: la ricetta solitamente usata per blandire lo smarrito spettatore televisivo nostrano.

Author: Redazione

Share This Post On