OMAGGIO A ENZO JANNACCI: ANTEPRIMA MILANESE

 

“Il Saltimbanco e la Luna – Le canzoni, il giornalismo, Enzo Jannacci” è un omaggio a Enzo Jannacci, fatto da chi lo amava e lo conosceva bene. Le parole del Dottore, raccolte e portate in scena con passione da Andrea Pedrinelli, si uniscono alla musica di Susanna Parigi, che esegue dal vivo brani come Vincenzina e la fabbrica, El portava i scarp del tennis, Io e te, La fotografia, Come gli aeroplani, Natalia, Il cane con i capelli.
In scaletta monologhi originali di Andrea Pedrinelli sul giornalismo e il mondo dello spettacolo, innervati da parole raccolte dal giornalista nei suoi numerosi incontri con Enzo Jannacci. Susanna Parigi, cantautrice e compositrice, propone brani propri e le canzoni che rappresentano il centro poetico del repertorio jannacciano.

Il progetto Il Saltimbanco e la Luna è nato dal desiderio di Andrea Pedrinelli di approfondire l’arte di Enzo Jannacci. Si è sviluppato adagio adagio, dopo aver informato l’artista ed avendone ricevuto un cenno di gratificazione. E per calibrare bene come proporre in scena sia l’arte di Jannacci, usando prospettive non scontate né commerciali, che le sue parole, riferimenti morali capaci di riportare protagonisti e pubblico in un alveo di valori sempre più, oggi, sviliti. E però necessari, nella vita dell’uomo, come lo sono stati nella vita del Saltimbanco (definizione che Jannacci diede di sé già negli anni Settanta). L’arte di Jannacci è tuttora coinvolgente e profonda, e risulta efficace quanto decisivo provare tramite essa a riflettere su noi, uomini e donne di oggi. Dal 29 marzo 2013 Il Saltimbanco e la Luna è diventato, doverosamente, anche un omaggio a Jannacci: ma non ha cambiato né contenuti, né linguaggio, né spirito. In fondo abbiamo scelto di parlare dell’uomo del duemila usando l’arte di Jannacci proprio perché la consideriamo classica, universale. E i classici, si sa, aiutano sempre; ma, soprattutto, non muoiono mai: semmai sta a noi tenerli vivi. Anche da un palcoscenico, con pudore.

Dopo l’anteprima nazionale a Milano, al Teatro Menotti il 27 giugno, lo spettacolo sarà presentato al Festival di Asti il 2 luglio (Teatro Alfieri) e a Loiano (Bo) il 15 luglio, per proseguire la tournée nella prossima stagione teatrale. In autunno sarà realizzato un libro-cd dell’opera.

Author: Redazione

Share This Post On