ONDA SU ONDA

 

ONDA SU ONDA

Titolo originale: Onda su Onda. Regia: Rocco Papaleo. Interpreti: Rocco Papaleo, Alessandro Gassmann, Massimiliano Gallo, Luz Cipriota, Calogero Accardo, Silvia Perez, Arturo Valiante SCENEGGIATURA: Rocco Papaleo, Valter Lupo, Federica Pontremoli. Durata: 102 min. Nazione, anno: Italia 2016. Uscita: 18 febbraio 2016.

ONDA SU ONDA – SINOSSI E RECENSIONE

ONDA SU ONDA – SINOSSI

Ruggero (Alessandro Gassmann) è un cuoco solitario e Gegè (Rocco Papaleo) un esuberante cantante che deve raggiungere Montevideo per un concerto, occasione imperdibile per il suo rilancio. All’inizio tra i due non corre buon sangue, ma un evento inaspettato li costringerà ad una amicizia forzata. Nella capitale uruguagia li accoglierà una donna, Gilda Mandarino (Luz Cipriota), l’organizzatrice dell’evento. Ma non tutto andrà come previsto…

600 onnda

ONDA SU ONDA – VI DICIAMO LA NOSTRA

Il tenero realismo di Rocco Papaleo, dopo aver attraversato la Basiclicata Coast to Coast e aver creato Una Piccola Impresa Meridionale, è alle prese con le onde dell’oceano Atlantico da attraversare per rilanciare le vite dei protagonisti. L’umanità fotografata nel film, quella dei mozzi, dei cuochi di bordo, dei capitani e dei marinai è fotografata alla perfezione. Ma giunti a Monteviedo anche il film vira passando da commedia a film intimo. Un film estemporaneo in tutto, nella musica come nell’umorismo, negli equivoci come nell’intimità. Divertente come una commedia di autore e poetica in modi diversi: come il sognatore Leopardi per cui naufragar m’è dolce in questo mare e come l’Ariosto desideroso di libertà, ma che preferirebbe restare a casa, e che “sicuro in su le carte verrò, più che sui legni, volteggiando“.

 

Raffaele Palumbo

Author: Raffaele Palumbo

Figlio non riconosciuto di Virginia Woolfe e Irvine Welsh, fu concepito nella peggiore toilette della Scozia la notte in cui il Muro di Berlino cadde nel Cielo Sopra Berlino. Ama scippare alle poste, fare l'aperivita fra Corso Como 10 e il Frida, trollare sul web. Dopo aver donato il fegato ai peggiori bar di Caracas si è laureato in Lettere Moderne all'Università Federico II di Kagoshima corrompendo tutti i prof. col frutto dei suoi scippi. Nella vita si occupa di tecnologia e umorismo. È bipolare. Non vede i refuusi.

Share This Post On