QUESTIONE DI KARMA

QUESTIONE DI KARMA

Regia: Edoardo Falcone. Con: Elio Germano, Fabio De Luigi, Daniela Virgilio, Valentina Cenni, Massimo De Lorenzo, Isabella Ragonese, Corrado Solari, Philippe Leroy, Eros Pagni, Stefania Sandrelli. Genere: Commedia.  Durata: 90 min. Nazione, anno:  Italia, 2017. Uscita: 09 marzo 2017.

QUESTIONE DI KARMA

QUESTIONE DI KARMA – SINOSSI
Giacomo è lo stravagante erede di una dinastia di industriali, ma più che interessarsi all’azienda, preferisce occuparsi delle sue mille passioni. La sua vita è stata segnata dalla scomparsa del padre quando era molto piccolo. L’incontro con un eccentrico esoterista francese gli cambia la vita: lo studioso infatti afferma di aver individuato l’attuale reincarnazione del padre di Giacomo. Trattasi di tal Mario Pitagora, un uomo tutt’altro che spirituale, interessato solo ai soldi e indebitato con mezza città. Questo incontro apparentemente assurdo cambierà la vita di entrambi.

QUESTIONE DI KARMA – RECENSIONE

Da Le più belle frasi di Osho al festival di Sanremo, il 2017 pare essere l’anno del Karma. Ancora non sono arrivati i tormentoni estivi, quindi in vista di una pesante insistenza mediatica su tale argomento l’unica cosa che possiamo fare è prenderla con Karma e considerare che è sempre bello vedere un grande attore come Elio Germano, vincitore di numerosi premi cinematografici, fra cui una Coppa Volpi, e interprete di film impegnati, offrirsi con tutta l’anima a una commedia ben interpretata, un po’ spietata,  ottimamente scritta, ma che pecca nella regia un po’ troppo standard. Fabio De Luigi è a tratti commovente nella sua svalvolataggine, Germano invece è una iena acida e spietata. Anche se i buoni sentimenti trovano un po’ troppo spazio, Questione di Karma offre, sotto le mentite spoglie di una commedia classica tanti spunti sul vile danaro su cui riflettere.

Author: Raffaele Palumbo

Figlio non riconosciuto di Virginia Woolfe e Irvine Welsh, fu concepito nella peggiore toilette della Scozia la notte in cui il Muro di Berlino cadde nel Cielo Sopra Berlino. Ama scippare alle poste, fare l'aperivita fra Corso Como 10 e il Frida, trollare sul web. Dopo aver donato il fegato ai peggiori bar di Caracas si è laureato in Lettere Moderne all'Università Federico II di Kagoshima corrompendo tutti i prof. col frutto dei suoi scippi. Nella vita si occupa di tecnologia e umorismo. È bipolare. Non vede i refuusi.

Share This Post On