SAMBA

 

Due persone in cerca di serenità, una realtà difficile fatta di sotterfugi e speranze, ma raccontata con humour.

Regia: Eric Toledano, Olivier Nakache. Interpreti: Omar Sy, Charlotte Gainsbourg, Tahar Rahim, Izia Higelin, Youngar Fall. Genere: commedia. Durata: 116 min. Nazione, anno: FRA, 2014. Uscita: 23 aprile 2015.

Samba

SAMBA – SINOSSI E RECENSIONE

SAMBA – SINOSSI

Samba Cissè è un senegalese ironico e irriverente, costretto da anni in un centro d’accoglienza alle porte di Parigi. Per cercare di ottenere il permesso di soggiorno, chiede aiuto a un’associazione che consiglia i migranti su questioni giuridiche. Qui incontra Alice, timida, borghese e benestante, che si è presa una pausa dal lavoro sopraffatta dallo stress. Ognuno vede nell’altro la soluzione ai propri guai.

SAMBA – VI DICIAMO LA NOSTRA

Quattro anni sono passati da Quasi Amici, il fenomeno da 50 milioni di spettatori, e i registi Eric Toledano e Olivier Nakache tornano con una nuova commedia sui temi dell’integrazione. Si ride – e questa è la formula magica della lievitazione dei numeri del botteghino –, ma si viaggia anche sulle note della malinconia con la delicata timidezza della Alice di Charlotte Gainsbourg, che sembra modellata come contrasto vivente del vivace e ironico Samba di Omar Sy. Più del predecessore, però, Samba è pervaso da un non detto: ognuno dei protagonisti ha una motivazione, un proprio tornaconto nel legarsi all’altro, e questo, se da una parte rovina la poesia di un incontro, dall’altra riporta la favola nell’alveo della realtà, dandoci un’occasione per riflettere.

 

VUOI LEGGERE I MIGLIORI LIBRI SULLA COMICITÀ MONDIALE? VIENI SU WWW.LIBRIDIVERTENTI.IT.

Author: Laura Bosisio

Share This Post On