SATIRA SOTTO ASSEDIO IN EGITTO

 

Tira brutta aria in Egitto per la satira politica. Come riporta il New York Times, sulla testa di Bassem Youssef, il Jon Stewart egiziano (nella foto i due assieme in occasione dell’intervista del secondo al primo), è piombata un’inchiesta dei magistrati egiziani, che lo accuserebbero di aver insultato il presidente Mohammed Morsi durante un suo show. Il comico 38enne avrebbe offeso il presidente facendo la parodia di un suo discorso.

il jon stewart originale e il suo omologo egiziano

Il Jon Stewart originale e il suo “clone” artistico egiziano, Bassem Youssef.

Dal suo insediamento a giugno molti rappresentanti dei media sono stati oggetto di questo tipo di “attenzioni” da parte della magistratura a causa dei loro attacchi al Presidente o al partito dei Fratelli Musulmani, che Morsi ha guidato fino alle elezioni. I media dell’opposizione e i giornalisti indipendenti sono sempre più preoccupati per il futuro della libertà di stampa nel paese. Fortunatamente molte di queste indagini si sono concluse con l’archiviazione. In ogni caso, l’ufficio di Morsi ha assicurato che il presidente è estraneo a queste azioni giudiziarie nei confronti dei suoi critici, comici o meno…

Author: Redazione

Share This Post On

1 Comment

  1. Ciro Zotti
     

    Mi spiace non conoscere questo “clone” egiziano. sembra che l’editto bulgaro esista anche fuori d’Italia.