UN AMORE DI STALKER

 

A Proposito di Steve, Sandra Bullock interpreta un incubo in stivali rossi

Se vuoi avere dei nipoti ti conviene bruciare quegli orrendi stivali”. Sì, perché il fil rouge (è proprio il caso di dirlo) del film sono un paio di agghiaccianti stivaletti in vernice rossa indossati in ogni singola inquadratura da Sandra Bullock, per l’occasione bionda e sbarazzina.

La Bullock interpreta la logorroica Mary Magdalene Horowitz, una nerd ultra trentenne che lavora come autrice di cruciverba all’Herald Tribune e ha la vita sociale di un bradipo intontito. I suoi le organizzano un appuntamento al buio con Steve (Bradley Cooper), cameraman della CNN, per fugare ogni sospetto sulle sue tendenze sessuali. Steve, non solo non è gay, ma è un fusto non indifferente e fa letteralmente impazzire Mary. Purtroppo il travolgente sentimento non è ricambiato, ma la ragazza non intende darsi per vinta e inizia a seguire ossessivamente Steve nei suoi viaggi di lavoro.

A proposito di Steve (il titolo originale – All About Steve – è un omaggio ad All About Eve, Eva Contro Eva in italiano) non ha fatto breccia nel cuore degli americani che l’hanno stroncato con incassi bassissimi al botteghino e critiche impietose. È un peccato, perché seppure non ci aspettassimo un capolavoro, ha pur sempre come protagonisti i due attori del momento e la Bullock, consentiteci un giudizio che viene dal cuore, è molto più di questo. Occhei, occhei, il personaggio di Mary, a metà fra l’innamorata e la stalker psicopatica, le è costato un Razzie Award come peggior attrice protagonista, ma contemporaneamente si è consolata con l’Oscar come miglior attrice per The Blind Side. Insomma, non si può certo dire che abbia una vita piatta! Per non parlare di quella sentimentale, che l’ha vista grande protagonista del gossip grazie alle gesta di quel genialoide del marito… 

A Proposito di Steve oltreoceano è uscito nel 2009, ma in Italia sbarca nelle sale questo 25 giugno. Date un’occhiata al trailer, non sembra anche a voi di vederci un omaggio in chiave comica alla Glenn Glose di Attrazione Fatale?

 

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On