W LA HAPPY FAMILY

 

C’è attesa per il ritorno alla commedia del regista milanese, nei cinema dal 26 marzo

“Il primo amore non si scorda mai” vale anche per Gabriele Salvatores. Sullo sfondo di una Milano sempre più chiusa nella sua dimensione privata, il regista ambienta il suo atteso ritorno alla commedia, Happy Family, tratta dall’omonima pièce teatrale del 2007 di Alessandro Genovesi.

Interrogato sulla location, il cineasta meneghino ha risposto definendo la nebbiosa metropoli “la mia Manhattan”, e ogni riferimento a Woody Allen è puramente voluto. La vicenda ruota intorno all’incontro-scontro fra due famiglie i cui figli quindicenni sono determinati a sposarsi, una querelle movimentata da genitori troppo immaturi, nonne svampite, cani innamorati e un incidente che aggiunge ancora più scompiglio. Il cast annovera Fabio De Luigi come voce narrante, Margherita Buy e Diego Abatantuono tra i principali interpreti della disputa familiare. Il debutto è previsto per venerdì 26 marzo nei cinema italiani ma pochi fortunati potranno assistere all’anteprima mondiale che si terrà al teatro Cinese di Hollywood il 4 marzo, durante la quinta edizione di Los Angeles, Italia, un festival che tributerà al regista di Mediterraneo una retrospettiva di cinque film.

Carlo Amatetti

Author: Carlo Amatetti

Carlo Amatetti è l'editore di Sagoma, casa editrice specializzata in comicità e humour. Combatte da sempre per l'idea che anche la comicità debba entrare a buon diritto nell'ambito della cultura. Sorprendendosi che si debba ancora farlo...

Share This Post On