WHISKEY, TANGO, FOXTROT

 

WHISKEY, TANGO, FOXTROT

Regia: Glen Ficarra, John Requa Con: Tina Fey, Margot Robbie, Martin Freeman, Billy Bob Thornton, Alfred Molina. Genere: Commedia nera Durata: 112 min. Nazione, anno: USA 2016. Uscita: 19 maggio 2016.

WHISKEY, TANGO, FOXTROT – SINOSSI

Kim Barker è una giornalista del Chicago Tribune. Le viene proposta una trasferta in Afghanistan al seguito delle truppe americane impegnate in quello che dovrebbe essere un processo di pacificazione e ricostruzione, ma è piuttosto lontano da entrambi i concetti. Nel Paese, Kim si troverà immersa nella più varia umanità, entrando nelle inimmaginabili dinamiche che coinvolgono popolazione civile, militari americani, tecnici, reporter, mediatori e politici. Riuscirà a portare a casa uno scoop che la strappi alla mediocrità del suo ruolo?

whiskey_tango_foxtrot_600

WHISKEY, TANGO, FOXTROT – RECENSIONE

Kim Barker, interpretata da Tina Fey, non è un personaggio di fantasia, ma una vera giornalista e il film è tratto e liberamente adattato dal suo libro The Taliban Shuffle – Strange Days in Afghanistan and Pakistan. Nel film, Kim diventa una reporter televisiva, ma questa variazione, funzionale alla trama, non nuoce alla sostanziale veridicità della storia. Whiskey, Tango, Foxtrot (il cui acronimo WTF significa “What The Fuck”) si inserisce nel solco di opere come Comma 22 o Mash, che raccontano la follia della guerra e le incredibili dinamiche che porta con sé, ma con uno sguardo al femminile. Nel film seguiamo Kim impegnata in una sfida con se stessa alle prese con una fauna variegata di personaggi che vivono una sorta di vita parallela fatta di violenza, pericolo, ma anche sospensione della realtà. Si ride, più o meno amaramente, anche grazie alle interpretazioni degli ottimi Martin FreemanBilly Bob Thornton e Alfred Molina, notabile locale che se in pubblico disprezza l’american way of life, in privato non lo disdegna proprio…

 

Author: Laura Bosisio

Share This Post On